Il Patto Della Community Airbnb

English | Català | 繁體中文 | Français | Deutsch | 日本語 | 한국어 | Español

Airbnb è una piattaforma basata sui contatti interpersonali, creata dalla gente per la gente, realizzata in un periodo di crisi economica mondiale per permettere alle persone di ricavare un reddito supplementare dalla propria abitazione, che solitamente rappresenta la più grande spesa.

Airbnb crea opportunità economiche. L’host medio, negli Stati Uniti, può guadagnare annualmente il 14% in più condividendo la casa in cui vive in un momento come questo, in cui le disuguaglianze economiche rappresentano spesso un ostacolo difficile da sormontare. Airbnb rende più democratico il concetto di viaggio, affinché tutti possano sentirsi a casa ovunque: il 35% delle persone intervistate in un sondaggio ha rivelato che, senza Airbnb, non avrebbe potuto permettersi di viaggiare o, in ogni caso, avrebbe viaggiato meno.

La community di Airbnb è formata da viaggiatori e vicini di casa attenti, che danno un contributo importante alle community nelle quali vivono. L’host riceve come compenso il 97% del prezzo deciso da lui stesso per il suo annuncio. In diversi contesti (nel corso di conversazioni, riunioni, nei sondaggi e così via), sia gli host che gli ospiti di Airbnb hanno fatto capire, in modo netto,  che è loro intenzione agire correttamente nei confronti delle città in cui vivono, lavorano e viaggiano.

Basandosi sul suo principio chiave di aiutare le città e il loro sviluppo, Airbnb ha la precisa intenzione di collaborare al fianco delle autorità locali nelle aree in cui la nostra community ha un impatto importante e in cui il diritto degli host di condividere le loro case viene riconosciuto e rispettato, che essi siano presenti o meno nell’abitazione. Nella nostra collaborazione con le città di tutto il mondo, ci impegneremo quindi a:

Trattare la situazione di ogni città in modo individuale e aiutare a fare in modo che la nostra community paghi la giusta quota di tasse di soggiorno dovute.

Ogni città segue politiche differenti sul tema della condivisione di alloggi. Una metropoli potrebbe avere delle necessità e delle preoccupazioni diverse rispetto a una piccola città storica o a una destinazione di viaggio non tradizionale. Airbnb lavorerà con ciascuna città nel dare risposta alle loro esigenze.

Nei luoghi in cui il diritto a condividere la propria casa viene rispettato, aiuteremo a fare in modo che la nostra community paghi la giusta quota di tasse, continuando a onorare il nostro impegno per proteggere la privacy di host e ospiti. Faremo ciò anche occupandoci noi stessi della riscossione delle eventuali tasse di soggiorno. Cercheremo di seguire questa iniziativa nel maggior numero possibile di città.

Costruire una community aperta e trasparente

Le città possono effettuare decisioni migliori sulle politiche relative alla condivisione di case se certi dati importanti sono a loro disponibili. i Airbnb si impegnerà quindi a comunicare le informazioni necessarie alle varie amministrazioni al fine di aiutarle a compiere delle scelte consapevoli sulle politiche in materia di home sharing.

Nelle comunicazioni con le varie amministrazioni, Airbnb rispetterà la privacy dei propri utenti rendendo anonimi i dati trasmessi. Riteniamo importante un rapporto di collaborazione individuale con ogni città per poter identificare di volta in volta i dati richiesti per la creazione di regole eque e che guardino al futuro.

Ogni anno rilasceremo un rapporto sull’attività di home sharing nelle città in cui la presenza della nostra community è forte. Questo rapporto includerà:

  • Il totale dell’attività economica annuale generato dalla community di Airbnb.
  • L’ammontare del reddito conseguito in media da un host di Airbnb.
  • La distribuzione geografica degli alloggi presenti sul nostro sito.
  • Il numero di host che hanno evitato lo sfratto o il pignoramento condividendo la loro casa sulla nostra piattaforma.
  • La percentuale di host di Airbnb che condivide la sua residenza principale.
  • La media di giorni in cui un alloggio presente su Airbnb viene affittato.
  • Il totale degli ospiti di Airbnb che hanno visitato una città.
  • Il numero medio di ospiti accolti negli alloggi di ogni città.
  • La durata media del soggiorno di un ospite in una città.
  • Il rapporto sulla sicurezza degli alloggi presenti su Airbnb.

Promuovere un home sharing responsabile per rafforzare le città

Le città prosperano quando i cittadini hanno la possibilità di poter dire la loro, contribuendo così a scegliere il proprio futuro. Airbnb lavorerà all’educazione degli host e degli  ospiti sulle esigenze dell’home sharing e sulle normative locali, per far sì che la loro attività possa rispettare al meglio gli interessi della città in cui vivono.

In particolare, ci sono alcune città che contano un gran numero di annunci Airbnb ma che non hanno ancora attuato delle politiche esaurienti sull’home sharing. In alcune di queste città, i leader della community ritengono critica la carenza di alloggi per soggiorni a lungo termine. Lavoreremo quindi con le nostre community locali per evitare che gli alloggi destinati ai soggiorni a breve termine compromettano la disponibilità di quelli destinati ai soggiorni a lungo termine. Per fare questo, richiederemo agli host di accettare una policy che consenta di affittare a breve termine solo quelle abitazioni che sono anche residenze permanenti degli host stessi. Inoltre, continueremo a cooperare con le città che hanno stabilito una regolamentazione per l’home sharing, in modo da analizzare al meglio le eventuali problematiche che dovessero presentarsi.

Dialogheremo con le amministrazioni locali per stabilire se le residenze non-permanenti come le seconde case che sono usate solo in modo occasionale – le quali  non sarebbero comunque presenti sul mercato come affitti a lungo termine – possano essere utilizzate anche come alloggi per soggiorni brevi, sempre nel rispetto delle leggi della città in cui sono situate. Infine, continueremo a sostenere gli host che offrono degli alloggi per gli affitti a lungo termine come corporate housing, nonché altre sistemazioni come i bed & breakfast che utilizzano Airbnb per far vivere delle esperienze uniche e locali agli ospiti.