Un appuntamento e un video per informare gli host genovesi su come ospitare in maniera responsabile

Airbnb e Confedilizia, la storica organizzazione dei proprietari di casa, hanno promosso un appuntamento per informare gli host genovesi delle regole da seguire in Liguria e in città per ospitare in maniera responsabile. L’appuntamento, nella cornice delle Cisterne del Ducale, ha visto una vasta partecipazione ed è stata l’occasione per mostrare, per la prima volta, i nuovi video realizzati da Airbnb per dare dei punti di partenza alla comunità di host sul tema dell’home sharing responsabile, sia a livello nazionale che locale.

Sono diverse le risorse disponibili online per approfondire la materia. Su Airbnb Citizen è possibile visitare la pagina “Host Responsabile”, con video, link e info orientative. Su Airbnb sono disponibili le pagine Ospitare responsabilmente, inclusa quella dedicata a Genova. Sui siti della Regione Liguria e del Comune di Genova sono presenti pagine informative dove trovare informazioni aggiornate e scaricare la modulistica necessaria su temi come la registrazione degli ospiti, i requisiti regionali per ogni tipologia di alloggio, la tassa di soggiorno e la comunicazione dei flussi turistici.

L’evento, dal titolo “Promuovere le regole per promuovere il territorio”, fa seguito al Protocollo d’intesa siglato lo scorso dicembre con la Regione Liguria. L’intento dell’accordo è quello di condividere informazioni sui flussi turistici e di sensibilizzare i proprietari alle regole da seguire per affittare sul territorio. Si va così a definire, sempre più, un quadro giuridico normativo finalizzato a semplificare la vita sia agli host sia all’amministrazione pubblica.

Video leggi nazionali e autorizzazioni

Video regolamenti locali Genova e Liguria

Sono 6.300 gli host attivi oggi in Liguria. Di questi, il 77% ha all’attivo un solo annuncio in piattaforma, ma sono presenti anche un piccolo gruppo di operatori con oltre 4 annunci (4,6%). Il primo ‘listing’ risale al giugno 2010 e fu proposto da un proprietario residente a Genova. Da allora i flussi sono cresciuti in maniera costante, con un 10% circa di viaggiatori che grazie alla prima esperienza positiva ha scelto di tornare nuovamente in Liguria con Airbnb. La sola Genova ha fatto registrare negli ultimi 12 mesi 63.000 arrivi, con una crescita del 60% sul periodo precedente. La durata media del soggiorno è stata di 2,8 notti, mentre il numero medio di ospiti per arrivo è stato di 2,4.

6.300 gli host presenti in tutta la Liguria

77% degli host ha all’attivo 1 annuncio su Airbnb

63.000 arrivi a Genova nell’ultimo anno

Recentemente, nel fine settimana precedente al 25 aprile, sono state registrate nella regione quasi 18.000 presenze. Poco meno (rispettivamente 16.000 e 12.000) nei week end di Pasqua e del Primo di maggio, picchi di gradimento ‘agostani’ per i ponti di primavera, che confermano l’appeal della Liguria fra chi sceglie Airbnb per soggiornare.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!